La gastronomia della Cetina

La gastronomia della Cetina

I businessman mondiali hanno scoperto gli splendidi canyon della Cetina. In essi ed attorno ad essi gareggiano praticando il rafting, il kanuing, il canyo-ning, l’equitazione, la corsa, il ciclismo, e persino il paracadutismo. Il tutto si fonde nella pratica del team building, curando lo spirito di gruppo ed intenti ad affrontare sforzi estremi. La base per quest’esercizio del corpo e dello spirito, unico nel suo genere, Trilj. Le capacità ristorative di Trilj, sfruttate al massimo dagli uomini d’affari, offrono ristoro con attrazioni culinarie di prima qualità. Le limpidissime acque della Cetina sono l’habitat naturale dei crostacei di fiume, delle trote e delle rane. Le trote, i granchi più grandi e le zampe di rana si arrostiscono alla graticola, mentre la busara (in umido) ed il brodetto sono destinati agli esemplari più piccoli. Esistono, però, ricette particolari, come, ad esempio, le zampe di rana fritte e avvolte nel prosciutto crudo, profumate con il rosmarino ed innaffiate con il vino.

 

Attrazioni naturali e gastronomiche simili sono offerte anche dal fiume Zrmanja.