Il Quarnero – la culla della respirazione e del sonno sani

Il Quarnero – la culla della respirazione e del sonno sani

Quando si tratta del turismo di cura, il Quarnero è noto per le terapie inalatorie e per i servizi medici sempre più sofisticati.

L'aria pulita ricca di aerosol marino, in combinazione con il sole, il mite clima mediterraneo e la vegetazione con effetto terapeutico sono una formula vincente per lo sviluppo del turismo di cura in quest'area.

 

 

Per questo motivo, a cavallo tra il XIX e il XX secolo vennero aperti i centri di cura ad Abbazia, Crikvenica, Lussingrande e Lussinpiccolo, sull'isola di Arbe, nonché a Skrad e a Delnice, nel Gorski kotar.

Il loro valore è stato riconosciuto all'epoca dalla nobiltà europea, dagli imperatori e dall'élite internazionale, ovvero da letterati, attori, artisti e persone benestanti che vi soggiornavano per godere degli effetti benefici dei trattamenti inalatori, come pure per fuggire da un certo tipo di stress quotidiano di quei tempi.

Lo riconoscono oggigiorno anche i cittadini di numerosi Paesi europei che, stando alle affermazioni dei medici, non respirano e non dormono come e quanto dovrebbero a causa dell’abuso di computer e del ritmo di vita nella società contemporanea.

 

Dopo le procedure diagnostiche svolte negli eccellenti centri di diagnosi a Fiume, sul Quarnero potete riempire i polmoni e attivarvi nei programmi di turismo attivo dedicandovi alla corsa, alla camminata, oppure facendo un giro in bicicletta sulle pendici del Monte Maggiore (Učka), nel Gorski kotar, oppure sulle isole di Veglia (Krk), Arbe (Rab), Cherso (Cres) e Lussino (Lošinj).  

Sull'isola di Lussino, il cui aerosol non presenta allergeni di origine vegetale, la cui aria pulita di prima qualità e il clima leggermente stimolante favoriscono l'autoregolazione del sistema immunitario e la soppressione dei processi infiammatori, possono attenuare i problemi di respirazione attraverso fantasiosi programmi settimanali e laboratori per la cura delle vie respiratorie e dell’asma, di allergie e della psoriasi.

 

Gli inverni miti e le estati non troppo calde, oltre all'influsso dominante del mare e la grande quantità di specie vegetali e di piante esotiche, raccolte durante i viaggi e portate in queste terre dai marittimi lussignani, hanno fatto sì che Lussingrande e Lussinpiccolo venissero proclamati centri di cura climatici. 

Oltre ai tradizionali programmi di riabilitazione dei polmoni, negli ultimi tempi sono stati sviluppati dei programmi anti-stress, ovvero programmi per la detossificazione dell'organismo, la rigenerazione dell'energia e della vitalità del corpo.  

Opatija
Hrvoje Serdar
Opatija

Abbazia, che nel 1889, in base al decreto del governo austriaco, venne proclamata primo centro di cura e stabilimento balneare dell'Adriatico, è una destinazione raffinata che conta più di 170 anni di tradizione nel turismo e vanta un'incantevole fusione di verdeggiante lauro, dell'azzurro del mare e di straordinaria tranquillità.

Va anche detto che l'unica destinazione europea che ha una tradizione turistica più lunga di quella abbaziana è la Riviera francese. Sita nell'ombroso golfo ai piedi del Monte Maggiore, Abbazia è permeata di storia ed eleganza, qui il ricco patrimonio architettonico si intreccia con una vegetazione florida nei parchi in cui crescono le magnolie e le camelie, quest’ultime simbolo della città.

Nel segmento del wellness e del benessere, sulla Riviera abbaziana si può trovare davvero di tutto: dal relax nelle piscine d'acqua di mare calda, di cui alcune hanno pure una vista sul mare, ai bagni turchi, alle saune finlandesi, ai bagni di sale, alle fontane fredde, fino ai massaggi esotici con le conchiglie e il massaggio aromaterapico.

Abbazia è una destinazione storicamente importante del turismo di cura grazie alla lunga tradizione di stabilimenti che offrono programmi di talassoterapia con inalazioni di acqua di mare, massaggi acquatici e a vibrazione, bagni caldi in acqua di mare, ginnastica medica individuale e di gruppo, trattamenti per dimagrire e la modellazione del corpo, nonché elettro e termo terapie. 

 

Crikvenica, nell'epoca antica chiamata Ad Turres, una delle più importanti località attraversate dalla strada romana che dall'Italia portava verso la Dalmazia, è oggi una riviera composta da una serie di paesi che sembrano quasi fusi insieme urbanisticamente – Selce, Dramalj e Jadranovo. Lo sviluppo turistico organizzato inizia nel lontano 1888, con la costruzione del primo stabilimento balneare e del primo albergo con idroterapia nel 1891.

L'aria pulita, priva di allergeni dannosi, di smog e di polveri industriali, il mare pulito, le estati secche, serene e calde e gli inverni miti con un sano sistema di venti localmente condizionati, sono benefici per tutti coloro che soffrono di difficoltà di respirazione.

Crikvenica è oggigiorno internazionalmente nota per l'istituzione destinata al trattamento degli organi respiratori, del sistema locomotore e la riabilitazione, nell'ambito della quale un'attenzione particolare è volta all'utilizzo degli effetti benefici dell'acqua del mare, per cui l'idrocinesiterapia si svolge nella piscina con acqua di mare calda e nella vasca Hubbard.

 

Rab
Ivo Biočina
Rab

L'isola di Arbe (Rab), che conta più di 2.470 ore di sole all'anno, è nota per un microclima estremamente favorevole. La Città di Arbe venne fondata ai tempi dell'Impero romano, mentre consegue l'aspetto attuale nel Medioevo, quando diventa un centro urbano circondato dalle mura di cinta.

 I disturbi del sonno, che affliggono oggi una gran parte della popolazione mondiale, si possono risolvere nei programmi di sonno sano, sviluppati nella pittoresca Laurana (Lovran), con passeggiate lungo i sentieri boschivi e soggiornando nelle distese del Gorski kotar durante tutto l'anno.

 

Più della metà del Gorski kotar, nel quale l'uomo ha soltanto toccato la natura per poi concederle il dominio, è coperta da boschi. È grazie alle foreste centenarie del Gorski kotar, i bellissimi prati, pascoli, i limpidi fiumi e laghi, le grotte e i monti dai panorami mozzafiato che questo viene definito come il Cuore verde della Croazia.

Oltre che per gli alpinisti e i cacciatori, il Gorski kotar è una destinazione ideale per coloro che hanno bisogno di tranquillità, di silenzio e di natura intatta.

 

La diagnostica ortopedica e gli interventi si possono svolgere con buoni risultati a Mattuglie (Matulji), nei pressi di Abbazia e Laurana, e la riabilitazione nel rinomato centro di Selce nei pressi di Crikvenica, dove si sono sottoposti con successo a un programma di riabilitazione numerosi sportivi e sportive giunti da un centinaio di Paesi del mondo. Infatti, Selce, il cuore della Riviera di Crikvenica, è un luogo ideale per la riabilitazione del corpo grazie al microclima caratterizzato da tante giornate di sole, nel quale si mescolano l'aria pulita delle montagne e del mare, il che favorisce un processo più breve di riabilitazione.

 

Coloro che desiderano riabilitarsi in condizioni naturali e all'aperto, si recano per godere degli effetti benefici del fango curativo sulla spiaggia di Melina a Šilo, sull'isola di Veglia, che nell'antichità era chiamato Insula Aurea – Isola dorata. Quest'isola è caratterizzata da un paesaggio interessante, da una storia dinamica e da un patrimonio storico di grande valore: la Lapide di Besca (Baščanska ploča), il più importante documento scritto in glagolitico e monumento paleocroato del 1.100, nonché la famosa varietà di vino Vrbnička žlahtina.

Parlando del turismo di cura sul Quarnero, bisogna dire che questa regione è oggigiorno l’epicentro dell’offerta di servizi di odontoiatria di tutti i livelli di complessità. I numerosi policlinici di odontoiatria certificati e centri dentali offrono un servizio completo, utilizzano materiali di prima qualità e dispongono di un personale esperto eccellente, il che li rende concorrenziali sul mercato europeo e mondiale.